il Flemmatico

La descrizione dei caratteri umani, iniziata il 25/06/2009 con il post “Introduzione  alla Caratterologia“, giunge ora al Flemmatico.

Il Flemmatico è  non-emotivo, attivo e secondario (il carattere opposto è il Nervoso); ecco i punti salienti di questo carattere:

  • Calmo e silenzioso: sembra indifferente agli avvenimenti esterni, spesso gli altri lo giudicano insensibile e lontano; in realtà gli altri lo conoscono poco, perchè non si rivela esternamente come invece fanno i Primari e gli Emotivi (gli Emotivi si tradiscono anche quando sono taciturni).
  • Umore sempre eguale: non solo parla poco, ma il tono della voce è sempre lo stesso, pacato e lento; rimane freddo in occasioni dove altri andrebbero in crisi.
  • Facilità nei rapporti umani: il suo carattere sempre tranquillo facilita il rapporto con gli altri; la benevolenza è una virtù dei Flemmatici.
  • Scarsa considerazione dell’aspetto esterno: il suo abbigliamento non è certo elegante, senza però essere trasandato.
  • Sobrietà nei piaceri della vita: i Flemmatici sono i più moderati nei piaceri della tavola e sono i più freddi e riservati nelle questioni di sesso. Ad esempio, Kant si è disinteressato delle donne per non farsi distrarre dalla sua ricerca filosofica. Occorre però una precisazione: i Flemmatici condannano l’ascetismo.
  • Impassibilità: la loro freddezza (mancanza di emotività) e la loro tendenza alla meditazione (secondarietà) li fanno apparire insensibili al mondo. Infatti non sono mondani come i Sanguigni, ma non sono neppure dei selvaggi.
    I Sentimentali fuggono il mondo e si auto-isolano, ma non sono impassibili.
    I Sanguigni sono freddi, ma sfruttano la loro stessa freddezza per rivolgersi verso il mondo e realizzarsi.
    I Flemmatici sono a metà strada: restano nel mondo, impassibili, come se non si trovassero a proprio agio, ma non desiderano uscirne e ci rimangono con fare tranquillo.
  • Predisposti all’azione: sono sempre occupati a fare qualcosa, non trascurano mai i lavori imposti.
  • Perseveranza e tenacità: questo è il carattere che meno si arrende alle difficoltà; ecco una classifica dei caratteri, dal più al meno perseverante:
    • § Flemmatici
    • § Sanguigni
    • § Passionali
    • § Collerici
    • § Apatici
    • § Sentimentali
    • § Nervosi
    • § Amorfi
  • Pazienza: come si può immaginare, è il carattere più paziente, anche nella malattia.
  • Abitudinari: i Flemmatici sono uomini di abitudini come i Sentimentali; questi ultimi però le sospendono quando sono in crisi di emotività.
  • Amore della verità: la veracità di una persona aumenta con la freddezza (non emotività), con la secondarietà e con l’attività; ne risulta, ed è confermato dall’analisi statistica, che i Flemmatici sono le persone più veritiere. Ciò non significa che non mentano mai, ma in tal caso sarebbero più colpevoli degli altri. Ricordiamoci che il carattere opposto, il Nervoso, è quello che racconta più bugie.
    L’amore per la verità dei Flemmatici si estende all’analisi filosofica: secondo loro la conoscenza umana ha valore solo quando ha come fine la Verità. Come controesempio, per i Nervosi la conoscenza umana ha come fine il Bello e l’Immaginazione.
  • Onestà: come ci si potrebbe aspettare, i Flemmatici sono massimamente affidabili nelle questioni di soldi.
  • Interesse per il pensiero matematico: il dono di essere predisposti alla matematica è indipendente dal carattere a cui si appartiene; però i Flemmatici assecondano volentieri questo dono.
  • Eloquio conciso e oggettivo: deriva dalla mancanza di emotività, che favorisce la razionalità del pensiero e l’esattezza delle osservazioni. Anche il Sanguigno, che è freddo e razionale, possiede un tale tipo di eloquio.
  • Contributo al progresso umano: l’Intelligenza si distribuisce tra tutti i caratteri umani, ma solo i Flemmatici sanno amare l’Intelligenza per l’Intelligenza ed hanno guidato l’umanità nel suo progresso scientifico ed intellettuale.
  • Senso dello “humour”: lo “humour” è tipico dei Flemmatici, che riescono a portare in positivo sul piano dell’intelligenza un episodio che era negativo sul piano dell’emozione
  • Virtù pubbliche: i Flemmatici non cercano il potere, come invece fanno i Collerici ed i Passionali. Gli esponenti di questi due ultimi caratteri sono molto bravi a catturare il consenso della gente ma, dopo aver preso il potere, non si sa bene cosa faranno. Invece i Flemmatici che hanno ottenuto cariche pubbliche si sono sempre fatti notare per il senso del dovere, la probità, la modestia ed i risultati concreti ottenuti per il bene di tutti.
  • Lentezza nel reagire: non essendo emotivi, non hanno una reazione immediata agli impulsi esterni; ciò può farli apparire meno intelligenti agli occhi di quelli che hanno i riflessi rapidi, come i Collerici ed i Sanguigni; però i Flemmatici recuperano dopo grazie alla loro perseveranza.
  • Mancanza di interesse per le persone: anche questo fatto deriva dalla non-emotività; i Flemmatici parlano pochissimo di se stessi e delle persone che conoscono, parlano invece delle cose e delle idee. Ad esempio, invitati ad una festa, parleranno di Informatica piuttosto che dei loro familiari.
  • Si chiude qui questa serie di appunti sul carattere Flemmatico.

    Vorrei far notare che avere un Flemmatico come amico significa potersi appoggiare ad una roccia incrollabile.

     

il Flemmaticoultima modifica: 2009-08-18T22:29:00+02:00da virclarissimus
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “il Flemmatico

  1. Nella descrizione del flemmatico che si abbina perfettamente ai personaggi come Kant, Schopenhauer, ecc. e la descizione è quasi totalmente veritiera, ma bisognerebbe inserire ugualmente l’emotività, poiché ogni essere umano vive l’emotività, per il flemmatico forse ha la difficoltà di esteriorizzare l’emotività, per timidezza, per isolamento o perché la sua mente è occupata per altre cose.

  2. -Il punteggio che ho ottenuto è 5-7-6…
    Significa che il mio carattere è una via di mezzo tra il Passionale e il flemmatico?

    Sì, esattamente, una via di mezzo. Sceglie te cosa ti rispecchia di più a questo punto.

    Ti interessano altre descrizioni di caratteriologia?
    Le ho nel pc.
    Sono un appassionato dell’argomento.

  3. Ciao alex,
    mi interesserebbero le tue altre descrizioni di caratterologia anch’io so un appassionato nell’argomento e sono 8,5/5/6 e cioè Sentimentale ma vorrei migliorarmi per aumentare il livello dell’attività e raggiungere quello che può un Passionale magare i tuoi documenti che hai nel pc potrebbero essermi utili se vuoi ti do la mia e-mail grazie ciao

  4. Ciao a tutti,
    intervengo solo ora per mancanza di tempo libero in questi giorni.
    Il mio consiglio: se un Sentimentale vuole superare i propri punti deboli, deve Agire e non Leggere.
    In pratica, deve trovarsi una compagna che stima il suo carattere, anche se timido.
    Non è difficile come sembra, bisogna però incominciare.

Lascia un commento