il Collerico

Prosegue la descrizione dei caratteri umani (vedi “Introduzione alla Caratterologia” del 25/06/2009).

Il Collerico è  emotivo e primario; queste proprietà, messe in coppia, gli conferiscono le seguenti caratteristiche  (il carattere opposto è l’Apatico):

  • Mutevolezza dei sentimenti: essendo emotivo, ogni eccitazione esterna lo colpisce intimamente ma, al contario del Nervoso e del Sentimentale, restituisce colpo su colpo. Il Collerico afferra l’avvenimento esterno che l’ha colpito e lo piega a proprio vantaggio.
  • Talento oratorio: riesce a trovare le parole adatte per pilotare i sentimenti degli altri; è abile come oratore politico e come avvocato.
  • Vivacità dei sentimenti: non riesce a nascondere i suoi sentimenti ma li deve manifestare all’esterno, perché per il Collerico il sentimento è un invito all’azione immediata .
  • Schiavo dell’azione: è talmente impaziente di entrare in azione che inizia una nuova impresa prima di avere completato le precedenti; alla lunga dimentica qual’è il fine ultimo da raggiungere e l’azione in se stessa diventa il vero fine.
  • Vita avventurosa: molti Collerici famosi hanno avuto una vita avventurosa, come Casanova. Pur commettendo misfatti, si rendono simpatici per la loro cordialità, spontaneità e generosità.

 Il Collerico   è  emotivo e attivo; queste proprietà, messe in coppia, gli conferiscono le seguenti caratteristiche:

  • Vitalità: l’aspetto fisico del Collerico esprime la sua gioia di vivere; ama la buona tavola e le avventure sessuali. I suoi numerosi amori lo perdonano delle sue infedeltà, perché si dimostra buono e generoso.
  • Naturismo: il Collerico apprezza gli istinti naturali; non ha il senso del peccato originale.
  • Socievolezza: è un essere sociale, si mescola alla folla e partecipa in prima persona alla vita politica; i caratteri meno socievoli sono il Sentimentale e l’Apatico.
  • Spirito di iniziativa: non solo passa subito all’azione, ma vuole realizzare qualcosa di nuovo; in politica è spesso un rivoluzionario.
  • Gusto della novità: ama esplorare campi nuovi della conoscenza o dell’azione sociale, per poi lasciarne il completamento agli altri.
  • Trascinatore di popolo: la sua sola presenza riesce a trascinare gli altri all’azione. Il collerico non dimentica però di alternare alla vita pubblica il riposo del sesso.
  • Ottimismo e fiducia nell’avvenire: ha fiducia negli altri e non tiene rancore; non pensa neanche all’esistenza di ostacoli futuri e quando li incontra li supera uno dopo l’altro. Se però gli ostacoli cominciano ad accumularsi, anche il Collerico cede.
  • Interesse politico: questo carattere è quello più portato alla vita politica, in seconda posizione c’è il Sanguigno. Il Collerico può essere o un rivoluzionario o un liberale o un populista ma non certo un conservatore.

   Il Collerico  è  attivo e primario; queste proprietà, messe in coppia, gli conferiscono le seguenti caratteristiche:

  • Coscienza estroversa: il Collerico non può farsi distrarre mentre è in azione; ne soffre la sua vita intima, che rimane povera in confronto all’estrema ricchezza di quella del Sentimentale.
  • Senso pratico: il Collerico è abile, ingegnoso, sa improvvisare e sa cavarsi d’impaccio; se qualche rara volta si mette nei guai è perché è stato impaziente nell’agire, senza pensarci su troppo.

 Si chiude qui questa breve serie di appunti sul carattere Collerico.

Faccio notare  che il Collerico non invidia gli altri caratteri, mentre gli altri lo invidiano spesso.

il Collericoultima modifica: 2009-07-12T16:06:00+00:00da virclarissimus
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento